zerodesign

Zero Design Festival | @Plastic | 18 – 20 Marzo 2016

La 4° edizione dello Zero Design Festival é quasi alle porte. Da venerdì 18 marzo a domenica 20 marzo 2016 ore 16:00 il Plastic di Milano ospiterá lo Zero Design festival in un’inedita night version, incentrata sul design dell’intrattenimento del mondo del bere e della notte.

Zero Design festival sarà il punto di incontro di designer, architetti, imprenditori e, per questa edizione, anche dei più noti barman di Milano, coinvolti per raccontare aneddoti e storie del mestiere oltre che in una avvincente “maratona dei cocktail” per tutti i 3 giorni del festival.

Zero fa da più di dieci anni una guida al Salone e soprattutto al Fuorisalone, visto che la sua vocazione è urbana, e che da vent’anni mappa sistematicamente tutti gli eventi e i luoghi più interessanti di Milano.

Nel marzo 2013, al Museo della Scienza e della Tecnologia, nacque la prima edizione dello Zero Design Festival, con OMA e Riccardo Blumer, le scuole di design e le riviste, a cura di Chiara Alessi e Marco Sammicheli. Nelle edizioni successive, di cui l’ultima al Circolo Filologico, lo Zero Design Festival ha ospitato designer della scena italiana e internazionale (Giulio Iacchetti, Matteo Ragni, Francisco Gomez Paz, Victor Vasilev, Stefano Giovannoni, Alessandro Mendini, Lorenzo Palmeri, Tomoko Mizu, Odoardo Fioravanti), curatori internazionali come Nina Due del Design Museum di Londra o Deniz Ova della Biennale di Istanbul, e poi imprenditori, fondatori di Fablab, inventori di nuovi modelli di produzione nel design.

Nella famigerata 14 Biennale di Architettura di Venezia del 2014, a cura di Rem Koolhaas, Zero ha curato “Notte Italiana”, un progetto culminato in una serie di incontri sulla storia del clubbing in Italia a partire dalla stagione delle discoteche “radicali”, disegnate dagli UFO, da Derossi, Superstudio, Ugo La Pietra e altri, fino alle grandiose scenografie romagnole e ai rave. È da questo nucleo culturale che prende le mosse la 4° edizione dello Zero Design Festival, a cura di Andrea Amichetti, Simone Muzza, Lucia Tozzi ed Emanuele Zagor Treppiedi.

(Fonte: zero.eu)