3U5A1716

| ZONA SANT’AMBROGIO |

Nel cuore di Milano, esiste una delle zone più storiche e ricche di significato della città, Zona Sant’Ambrogio.

Dal ricordo di un passato glorioso, documentato dalla presenza di dimore regali, case museo e giardini nascosti, passeggiare per zona Sant’Ambrogio, porta sempre l’osservatore a scoprire nuovi dettagli e tasselli di storia.

Vanta della presenza di luoghi come il Museo Archeologico, il Palazzo Litta, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia  “Leonardo da Vinci”, il Palazzo delle Stelline, con uno tra i più bei cortili milanesi, la chiesa Santa Maria delle Grazie con il suo Cenacolo, solo per citarne alcuni.

Il nome della zona deriva dalla Basilica di Sant’Ambrogio, situata tra Via Carducci e Corso Magenta.

La Basilica rappresenta ad oggi non solo un monumento dell’epoca paleocristiana e medioevale, ma anche un punto fondamentale della storia milanese e della chiesa ambrosiana. Essa è tradizionalmente considerata la seconda chiesa per importanza della città di Milano, dopo il Duomo.

Prende il nome dal santo patrono Ambrogio, festeggiato dai cittadini il 7 dicembre.

Oltre a musei, teatri e chiese, la zona vanta innumerevoli locali di ristoro e divertimento, tra i quali lo storico Bar Magenta. È ricca anche di numerosi negozi e boutique di alta moda che la rendono una meta ambita sia dai turisti che dagli stessi milanesi.

Dal 2012 Zona Santambrogio è uno dei distretti ufficiali del Fuori Salone di Milano, che in contemporanea al Salone del Mobile, occupa per una settimana, con eventi ed esposizioni, la città.