ELIOS

ELIOS | Vittorio Donà – Diego Thieme – Margherita Stanga | Illuminazioni | DOUTDESign2018 | 17-22 APRILE

ELIOS nasce dall’idea di riprodurre l’effetto della luce solare all’interno dell’ambiente domestico. Sentivamo la necessità di creare un dispositivo luminoso in grado di colmare la mancanza di luce naturale. La fase di ricerca si è concentrata prevalentemente sull’esperienza di architetti e designer scandinavi. L’assenza di luce nei paesi del nord ha permesso uno sviluppo approfondito sulle proprietà della luce naturale, legate alla necessità di riprodurla artificialmente nell’ambiente domestico e pubblico. Partendo da queste premesse abbiamo sviluppato un progetto che dichiarasse la sua natura di prodotto industriale, ma che al tempo stesso realizzasse un effetto di illuminazione naturale.

Attraverso degli studi preliminari sull’interazione tra sorgente luminosa e superficie riflettente abbiamo ricreato una forma che fosse simile a quella generata dal sole filtrato da una finestra. Il risultato è un luminator che si sviluppa in altezza attraverso due aste metalliche che fanno perno su un basamento. La proiezione del faro sullo specchio rettangolare ricrea nell’ambiente l’effetto ricercato.

Quando Elios è in posizione verticale il circuito è aperto; inclinando lo stelo del faro si aziona il meccanismo di accensione attraverso un interruttore continuo posizionato nella base.

 

 

 

 

 

|Vittorio, Diego, Margherita|

Il Team di progetto è formato da tre studenti: Diego, Vittorio e Margherita. L’approccio al lavoro di gruppo si basa sulla specializzazione dei singoli per aree di competenza definite. Ogni componente sviluppa un’area di lavoro che gli è propria, e questo consente una perfetta integrazione nello sviluppo del progetto, facendo della collaborazione il suo punto forte. Il sincero legame affettivo alla base del gruppo inoltre, ha facilitato il superamento delle difficoltà durante le fasi di ricerca e sviluppo.

 

Il progetto rientra all’interno della collettiva Illuminazioni con DOUTDESign. Illuminazioni è un format che riunisce giovani designer in contesti espositivi provvisori con lo scopo di far luce sulle nuove sperimentazioni progettuali e promuovere un incontro collaborativo e stimolante. Idee provenienti dall’ambito accademico e non, si confrontano in un dialogo che ha al centro il tema della luce, una forma intangibile e dai contorni indefiniti, da cui scaturiscono progetti intimi, suggestivi, personali. Questo è ciò che ci interessa: diversi punti di vista.

Illuminazioni è un progetto nato da un’idea di Virginia Alluzzi e Caterina Capelli, due designer emergenti che dal 2017 collaborano per proporre visioni di diversi progettisti sul tema dell’illuminazione.

————————————-

Zona Santambrogio Design District, distretto ufficiale della Milano Design Week, presenta la sesta edizione di DOUTDESign.
 L’Edizione 2018 di DOUTDESign, che si svolgerà sempre nell’headquarter del distretto, l’ex convento di via San Vittore 49, è un invito rivolto a giovani progettisti under 35 ad interrogarsi sulle potenzialità del design nel mondo della sostenibilità sociale ed ambientale.
DOUTDESign Exhibition ospiterà progetti di giovani designer emergenti e start-up e aziende innovative del settore arredamento, innovazione, sostenibilita, makers, accessori, interni e prodotto. Quest’anno avremo l’onore di ospitare un progetto inedito del maestro Franco Albini. Una settimana di esposizione e ogni sera di performances ed eventi musicali.

Dove: Headquarter Zona Santambrogio Design District, c/o Doutdesign, via San Vittore 49, Milano
Come raggiungerci: M2 (verde) Sant’Ambrogio, M1 (rossa) Conciliazione, tram 10, bus 94
Durata dell’evento: 17-22 Aprile 2018
Orari: 10.00 – 23.00