JERRY

JERRY | Federico Fontanella – Luca Giacolini | Illuminazioni | DOUTDESign2018 | 17-22 APRILE

Jerry è una lampada interattiva pensata per bambini curiosi, di età compresa fra i 3 e i 10 anni.

Il suo design ricorda il gigante dei mari: il capodoglio, e si presenta diviso in due parti: la scocca frontale in materiale plastico e ligneo che contiene la parte elettronica, mentre la calotta posteriore in gomma siliconica che termina con una “coda”, anch’essa in silicone edibile, che funge da interruttore.

La parte di interazione è pensata per stimolare lo spirito esplorativo dei più piccini: l’interruttore può essere schiacciato, pestato o morsicato. Una volta attivato, la calotta posteriore si illumina, diffondendo con la sua superficie satinata la luce che brilla dall’interno. Anche in questo caso, la forma malleabile del silicone consente al bambino di interagire con l’oggetto ed esplorare la forma della luce.

Per riassumere, Jerry è un simpatico compagno da esplorare attraverso tutte le modalità che la curiosità di un bambino può generare.

|Federico e Luca|

Federico dopo la laurea in Interior Design presso l’ Istituto Europeo di Design, ha intrapreso un master in Lighting Design & LED Technology presso il Politecnico di Milano. Diverse esperienze lavorative lo hanno portato ad interessarsi sempre di più al mondo del forniture e del product design. Il suo stimolo primario è il connubio tra funzione e forma, senza tralasciare lo sviluppo tecnologico. Luca è un interaction designer, interessato al rapporto tra tecnologia ed essere umano attraverso la realizzazione di prototipi. Si è laureato all’ Interactive Architecture Lab presso la Barlett School of Architecture di Londra con una tesi sull’interazione tra esseri umani e robot industriali all’interno di uno scenario domestico. Precedentemente si è laureato in Industrial Design all’ Eindhoven University of Technology.

 

Il progetto rientra all’interno della collettiva Illuminazioni con DOUTDESign. Illuminazioni è un format che riunisce giovani designer in contesti espositivi provvisori con lo scopo di far luce sulle nuove sperimentazioni progettuali e promuovere un incontro collaborativo e stimolante. Idee provenienti dall’ambito accademico e non, si confrontano in un dialogo che ha al centro il tema della luce, una forma intangibile e dai contorni indefiniti, da cui scaturiscono progetti intimi, suggestivi, personali. Questo è ciò che ci interessa: diversi punti di vista.

Illuminazioni è un progetto nato da un’idea di Virginia Alluzzi e Caterina Capelli, due designer emergenti che dal 2017 collaborano per proporre visioni di diversi progettisti sul tema dell’illuminazione.

————————————-

Zona Santambrogio Design District, distretto ufficiale della Milano Design Week, presenta la sesta edizione di DOUTDESign.
 L’Edizione 2018 di DOUTDESign, che si svolgerà sempre nell’headquarter del distretto, l’ex convento di via San Vittore 49, è un invito rivolto a giovani progettisti under 35 ad interrogarsi sulle potenzialità del design nel mondo della sostenibilità sociale ed ambientale.
DOUTDESign Exhibition ospiterà progetti di giovani designer emergenti e start-up e aziende innovative del settore arredamento, innovazione, sostenibilita, makers, accessori, interni e prodotto. Quest’anno avremo l’onore di ospitare un progetto inedito del maestro Franco Albini. Una settimana di esposizione e ogni sera di performances ed eventi musicali.

Dove: Headquarter Zona Santambrogio Design District, c/o Doutdesign, via San Vittore 49, Milano
Come raggiungerci: M2 (verde) Sant’Ambrogio, M1 (rossa) Conciliazione, tram 10, bus 94
Durata dell’evento: 17-22 Aprile 2018
Orari: 10.00 – 23.00