LOW GRAVITY

LOW GRAVITY | Fabien Roy | DOUTDESign2018 | 17-22 APRILE

Low Gravity: Questa ricerca esplora l’idea della mobilità della fonte di luce. Come l’iconica lampada Anglepoise, una lampada classica che permette una libertà totale di movimento del punto luce sulla scrivania, Low Gravity estende questa abilità a qualunque punto dello spazio. Ciò è possibile tramite l’utilizzo di nuove tecnologie, sviluppate in collaborazione con il LIS Lab (Laboratory of Intelligent Systems) e  il Swiss Federal Institute of Technology (EPFL).

Il prototipo della lampada viene posto manualmente in un determinato punto ed inizia a fluttuare in aria.
Il risultato ottenuto è poetico ed emotivo.

I vincoli aeronautici hanno portato Fabien ad ottimizzare completamente il concetto di peso e flusso d’aria. La forma della luce è direttamente ispirata agli ugelli del razzo e ciò contribuisce a spingere il flusso d’aria verso il terreno. La soluzione scelta per ridurre il peso è quella di proporre un guscio autoportante. Le funzioni strutturali e di diffusione sono sintetizzate in un singolo elemento. Per ora, il progetto è nella fase di prototipo e il suo sviluppo in corso.

|FABIEN ROY|

Nato nel 1984, Fabien Roy è un architetto-designer svizzero che si è interessato al campo del design pochi anni fa con lo scopo di esplorare un’altra scala e indagare il mondo con una prospettiva diversa di cui l’essere umano ha bisogno. Roy è diplomato all’Ecole d’ingénieurs et d’architectes de Fribourg (Svizzera). Dopo aver terminato la sua laurea in architettura, ha trascorso alcuni anni in studi di architettura dove attraverso la sua alta sensibilità per lo sviluppo sostenibile, si è specializzato in architettura a bassa energia. Secondo lui, la sfera del design deve riflettere il nostro tempo e considerare la società conta responsabilmente. I designer svolgono un ruolo chiave investendo nell’universo intimo di ogni cittadino Pertanto, influenzano consapevolmente o inconsciamente il modo di vivere e il comportamento di quest’ultimo. I designer di oggi dovrebbero dedicarsi all’incrocio di collaborazioni interdisciplinari. Almeno, questo è il ruolo che gli interessa nel contesto del design.

Sito internet: Fabien Roy

 

 

Zona Santambrogio Design District, distretto ufficiale della Milano Design Week, presenta la sesta edizione di DOUTDESign.
 L’Edizione 2018 di DOUTDESign, che si svolgerà sempre nell’headquarter del distretto, l’ex convento di via San Vittore 49, è un invito rivolto a giovani progettisti under 35 ad interrogarsi sulle potenzialità del design nel mondo della sostenibilità sociale ed ambientale.
DOUTDESign Exhibition ospiterà progetti di giovani designer emergenti e start-up e aziende innovative del settore arredamento, innovazione, sostenibilita, makers, accessori, interni e prodotto. Quest’anno avremo l’onore di ospitare un progetto inedito del maestro Franco Albini. Una settimana di esposizione e ogni sera di performances ed eventi musicali.

Dove: Headquarter Zona Santambrogio Design District, c/o Doutdesign, via San Vittore 49, Milano
Come raggiungerci: M2 (verde) Sant’Ambrogio, M1 (rossa) Conciliazione, tram 10, bus 94
Durata dell’evento: 17-22 Aprile 2018
Orari: 10.00 – 23.00