Manfred

MANFRED | Stefan Lechner – Francesco Frulio – Samuele Miatello | DOUTDESign 2018 | 17-22 APRILE

Manfred nasce dall’idea di creare un tavolo ispirato alla leggerezza e alla resistenza dei primi aerei in legno.

L’intenzione dei progettisti era quella di trasferire il linguaggio formale del mondo aerospaziale su prodotti domestici, creando un continuum tra queste due mondi apparentemente divergenti.

Il materiale utilizzato per la struttura è multistrato di faggio con una finitura al sapone di Marsiglia, tecnica ormai quasi scomparsa che protegge il legno donandogli una sensazione tattile simile a quella della seta. Il piano del tavolo è invece vetro temperato, acidato e sabbiato tagliato tramite water-jet. Il processo di sabbiatura vela lievemente la struttura sottostante sfumandola e facendola apparire come sospesa sopra una nuvola, sottolineando così l’idea generale di leggerezza e galleggiamento.

 

| Francesco Frulio |
Francesco Frulio nasce a Londra nel 1988. Nel 2017 consegue la Laurea Magistrale in Design del Prodotto per l’Innovazione presso il Politecnico di Milano e svolge un periodo di tirocinio presso lo studio 4P1B. Alumni presso l’Alta Scuola Politecnica, riceve inoltre la Laurea Magistrale in Systemic Design presso il Politecnico di Torino.

Parallelamente al suo percorso di studi partecipa a numerosi eventi, presentando la collezione FiberFlax durante la Milano Design Week, a cui la rivista di design Ottagono dedica un articolo dal titolo “Il design come responsabilità ambientale”. Viene inoltre invitato ad esibire i suoi progetti presso l’esposizione IoCasa di Riva del Garda, ed il suo ultimo lavoro, il tavolo Manfred, realizzato in collaborazione con altri due colleghi, viene pubblicato sul blog Designboom. Fuori dall’ambito del furniture design, presenta presso la Triennale di Milano il corto animato “BE sm[art]” nell’ambito dello Sguardi Altrove Film Festival. Ha recentemente avviato collaborazioni con aziende del settore mobile e  lavora parallelamente allo sviluppo di collezioni personali.
Francesco Frulio.

| Samuele Miatello |
Samuele Miatello ha studiato Design del Prodotto Industriale per l’Arredo al Politecnico di Milano concludendo poi il suo percorso di studi con la laurea magistrale in Design del Prodotto per l’Innovazione. Nato nel 1991 a Como, persegue l’interesse per il design e la fotografia, alla ricerca del perfetto connubio tra artigianalità e innovazione lavorando presso un’azienda d’arredo nel cuore del distretto del mobile brianzolo.

| Stefan Lechner |
Stefan Lechner é un designer austriaco esordiente. Si specializza in design industriale a Milano, concludendo sua formazione accademica con la laurea magistrale in Design del Prodotto per l’Innovazione, al Politecnico di Milano.
Prima d’inaugurare lo studio “Rosa & Leni”, in Austria nel 2017, lavora con l’eclettico Maarten Baas in Olanda.
Queste esperienze formative gli permettono di trovare la sua strada unendo l’approccio concettuale tipico della scuola italiana a quello concreto e istintivo di provenienza olandese.

————————————-

Zona Santambrogio Design District, distretto ufficiale della Milano Design Week, presenta la sesta edizione di DOUTDESign.
 L’Edizione 2018 di DOUTDESign, che si svolgerà sempre nell’headquarter del distretto, l’ex convento di via San Vittore 49, è un invito rivolto a giovani progettisti under 35 ad interrogarsi sulle potenzialità del design nel mondo della sostenibilità sociale ed ambientale.
DOUTDESign Exhibition ospiterà progetti di giovani designer emergenti e start-up e aziende innovative del settore arredamento, innovazione, sostenibilita, makers, accessori, interni e prodotto. Quest’anno avremo l’onore di ospitare un progetto inedito del maestro Franco Albini. Una settimana di esposizione e ogni sera di performances ed eventi musicali.

Dove: Headquarter Zona Santambrogio Design District, c/o Doutdesign, via San Vittore 49, Milano
Come raggiungerci: M2 (verde) Sant’Ambrogio, M1 (rossa) Conciliazione, tram 10, bus 94
Durata dell’evento: 17-22 Aprile 2018
Orari: 10.00 – 23.00